Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Giovanna Bobbio
  • Blog di Giovanna Bobbio
  • : Come fare questo e quello? Leggimi!
  • Contatti
5 marzo 2017 7 05 /03 /marzo /2017 10:17

La Buridda: sapete cos'è?

Probabilmente si, ma forse qualcuno non conosce questa vera prelibatezza di cui la Liguria va fiera!

La Buridda è un tipico piatto appartenente alla tradizione ligure, una squisita zuppa di pesce che porta appunto il nome di  Buridda. Viene in genere realizzato con cefali, gronghi, calamari, polpi, moscardini, totani (oppure soltanto con lo stoccafisso), fagiolini e svariate verdure.

Nella mia città, la tradizionale Buridda viene spesso cucinata 'alla genovese', sostituendo i pesci sopra elencati con le seppie: la classica Buridda Ligure diventa così la 'Buridda alla Genovese'.

Come verdure vengono utilizzate patate e piselli, eventualmente sostituendo questi ultimi con i carciofi quando la stagione lo consente.

                    

 Tradizionale ricetta della Buridda di Seppie alla Genovese

Ingredienti x 4 persone:

(porzioni piuttosto abbondanti)

1 kg di seppie; 3 / 4 patate; 1 scatola di piselli; mezzo bicchiere di passata di pomodoro; 3 piccole acciughe sotto sale; 1 spicchio d’aglio; 4 / 5 capperi, 1 mazzetto non troppo piccolo di prezzemolo; mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva; 1 bicchiere quasi pieno di vino bianco secco; sale q.b.

Esecuzione

-tagliate a listarelle le seppie pulite e ben lavate

-preparate un trito con il prezzemolo, i capperi e l'aglio, quindi mettetene da parte circa metà.

-pulite, lavate e tritate le acciughe salate e aggiungetele al trito di prezzemolo e aglio.

-fate passare il tutto nell'olio a fuoco basso possibilmente usando un tegame in terracotta (prestate attenzione: gli ingredienti non devono imbiondirsi troppo in quanto rischierebbero di assumere uno sgradevole sapore di bruciato); girate il preparato con la paletta di legno e appena avvertite un intenso profumo, aggiungete le striscioline di seppia,  giratele e fatele rosolare uniformemente, permettendo loro di insaporirsi bene.

-bagnate quindi con il vino bianco, fatelo evaporare e poi aggiungete la passata di pomodoro, incorporandovi anche qualche cucchiaiata d'acqua.

-incoperchiate e cuocete a fuoco basso per circa 15 minuti poi aggiungete le patate sbucciate, ben lavate e tagliate a pezzetti. Incoperchiate nuovamente e fate cuocere il tutto ancora per circa 30 minuti (le seppie e le patate devono risultare morbide); aggiustate di sale e se occorre, aggiungete un poco d'acqua per non fare asciugare eccessivamente il preparato (deve infatti formarsi un po' di sughetto).

-poco prima di spegnere il fuoco inserite i piselli in scatola ben scolati (se invece utilizzate quelli surgelati, uniteli al resto poco dopo le patate). 

 

Inserite infine la parte precedentemente conservata di trito d'aglio e prezzemolo, mescolate e servite la Buridda di seppie alla genovese ben calda (veramente alcuni la preferiscono tiepida!) con pane affettato ed eventualmente abbrustolito e strofinato con l'aglio.

Buon appetito!

 

 

 

 

 

 

Foto: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Buridda_di_seppie_01.jpg

Condividi post

Repost 0
Published by giovanna bobbio
scrivi un commento

commenti