Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Focaccia di Recco col Formaggio - specialità inimitabile

 

Il Consorzio ''Focaccia di Recco col formaggio'' è stato formato nel 2005, ed ha ottenuto la tutela europea IGP (Indicazione Geografica Protetta) per l'ormai notissima ''Focaccia col Formaggio di Recco'': una inimitabile specialità gastronomica.

Focaccia col Formaggio: specialità di Recco.

 

Sul fatto che la ''Focaccia di Recco col formaggio '' sia un cibo inimitabile non ci sono dubbi: provare per credere, perchè confrontandola con le altre focacce al formaggio, la differenza c'è: si vede e... si sente! 

Sono molti coloro che provano a copiarla: al ristorante e in pizzeria  (ma anche nei nei panifici) spesso sicerca di replicarla e in alcuni casi i risultati risescono ad essere discreti, ma credetemi, io vivo a Genova e gusto spesso (ovviamente recandomi a Recco)  la ''Focaccia col formaggio di Recco'': la differenza con le altre focacce, per buone che esse possano essere, c'è: si vede e ...si sente!

Un consiglio? Per gustare la prelibata e vera 'Focaccia col formaggio' visitate Genova e fate un giro a Recco: porterete a casa il ricordo di sapore che non dimenticherete!

C'è un segreto? Forse...ma ovviamente se c'è, rimarrà tale per sempre!  

Focaccia col Formaggio di Recco: cosa è bene sapere

Mentre in Italia le altre focacce vengono normalmente realizzate con un impasto lievitato, la Foocaccia al Formaggio è l’unica che non viene preparata con il lievito. Inoltre il genere di farina impiegata non è la stesso usato per il pane.

Putroppo in Tv mi è capitato di seguire una nota trasmissione di cucina in cui, per la preparazione di una 'copia' della focaccia al formaggio recchese, veniva inserito nell'impasto il lievito: terribiile e imperdonabile errore! 

Un'altro errore che mi capita di rilevare in molte ricette della Focaccia al Formaggio, è l'uso di quagliata (che a Genova chiamiamo 'prescinseua'): nonva bene perhè è troppo liquida, piuttosto acida e tende a raggrumarsi. La focaccia al formaggio deve cuocere a temperatura elevata (nei forni professionali cuoce a 300°) ed il formaggio non deve trasformarsi in minuscoli grumi o lasciare acqua: questo invece accade usando la 'prescinseua'!  

Come si ottiene la Focaccia al Formaggio?

L'impasto deve essere ottenuto con farina di grano tenero, olio evo, acqua e sale, mentre la farcitura va realizzata con la crescenza. Per la vera Focaccia al formaggio di Recco viene utilizzato il “Formaggio fresco prodotto con latte ligure tracciato” ma tale prodotto non esiste in commercio, quindi se si decide di prepararla ugualmente, non rimane che scegliere una crescenza di buona qualità.

E adesso...la ricetta della Focaccia al Formaggio!

 

-1 chilo di farina di grano tenero “00” di forza 

(oppure 1 chilo di  farina tipo “Manitoba”)

-120 g, di olio evo (italiano!) 

- 500 ml di acqua 

- 15 g di sale fine 

- 2 kg di crescenza    

Preparazione


Lavorare i vari ingredienti assieme sino ad ottenere una palla adeguatamente morbida e liscia. Coprire l'impasto con un telo di cotone lasciandolo riposare almeno 3 quarti d'ora a temperatura ambiente.

Ttirare la pasta a mano adottando un movimento rotatorio; passare le mani sotto la sfoglia per rendere sottilissimo lo spessore (dovrebbe essere sottile come un fazzoletto!), ma prestando attenzione a non creare buchi.

Ungere una teglia e adagiarvi un primo strato di pasta, che va farcito con la crescenza; coprire il tutto con un secondo strato, praticando pochi forellini qua e là. Richiudere bene i bordi e spennellare la superficie con l’olio.

Infornare al massimo calore per 5/6 minuti

Buon appetito! 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi i commenti

Lavorare in FBI come agenti sotto copertura

Lavorare in FBI come agenti sotto copertura

 

Coloro che mi seguono da tempo, avranno certamente notato che nel mio Blog ho in passato inserito dei post in cui si parla in linea generale dei principali passi da compiere per entrare in ''FBI'' (Federal Bureau of Investigation): ho riportato infatti informazioni (provenienti esclusivamente da apposite fonti) che potrebbero risultare utili a chi nutrisse il desidario di lavorare in FBI.

Oggi scrivo invece qualche riga dedicata a coloro che almeno una volta hanno pensato di poter lavorare in FBI come agente sotto copertura.

 

(leggi anche: ''Come lavorare nei servizi segreti italiani'')

http://giovannabobbio.over-blog.it/2018/02/come-lavorare-nei-servizi-segreti-italiani.html

 

Chi è un agente FBI sotto copertura?

E' abbastanza facile da intuire, ma volendo rispondere alla domanda in poche parole, possiamo dire che si tratta ''semplicemente'' di un personaggio 'infiltrato' la cui identità deve assolutamente (e ovviamente!) rimanere segretissima, accuratamente coperta da una differente apparenza.

Tempo fa, nel corso di una trasmissione televisiva in cui si parlava in linea generale di missioni segrete nel mondo, un giornalista parlava di un sondaggio effettuato nella seconda metà degli anni 2000 in alcuni Stati (non ricordo quali!): in tale ricerca era stato chiesto ad un determinato numero di uomini e donne (dai 25 ai 45 anni in possesso di diploma o di laurea) se  avessero mai pensato o piuttosto desiderato di poter lavorare come agenti FBI sotto copertura.

Bene, la percentuale dei 'si' pare sia stata particolarmente alta, con una leggera maggioranza tra gli intervistati maschi. Sembra quindi che l'idea di vestire i panni di una coraggiosissima spia, consista in un'aspirazione nutrita da molti uomini e da quasi altrettante donne.

Cosa fa un agente FBI sotto copertura?

Le mansioni di un agente appartenente alla Federal Bureau of Investigation   possono essere diverse e tutte di grande importanza, ma quella che più attrae e affascina molte persone, è proprio quella dell'agente FBI sotto copertura: probabilmente il lavoro più pericoloso che si intenda decidere di svolgere!

E' abbastanza logico comprendere che lavorare in FBI non possa essere cosa da tutti e su questo punto nessuno dovrebbe avere dubbi: per certe mansioni occorre sicuramente bravura, astuzia e scaltrezza, ma...anche una buona dose di 'fegato', ovvio!

Non ne siete convinti?

Bob Hamer, il quale ha lavorato per diversi anni come agente sotto copertura 'FBI, descrive con estrema chiarezza nel suo sito e nei suoi libri quali e quanti siano i pericoli ed i rischi legati a questo lavoro. Ecco riportate alcune sue significative frasi  su cui sarebbe bene riflettere:

''Vieni buttato nella gabbia di alcune delle organizzazioni criminali più violente e paranoiche del mondo, e vivi costantemente sotto pressione per ottenere informazioni senza finire torturato e ucciso. E l'etica del tuo lavoro è sempre in bilico: la linea tra spingere i criminali a rivelarti i loro piani più sordidi e l'istigazione è molto, molto sottile.''

Qualcuno di voi forse nutriva e nutre ancora il sogno di trasformarsi in Agente FBI sotto copertura?

Leggi anche

Come entrare nei servizi segreti italiani

Come lavorare alla NASA

 

http://giovannabobbio.over-blog.it/2018/02/come-lavorare-nei-servizi-segreti-italiani.html

http://giovannabobbio.over-blog.it/2018/10/come-lavorare-alla-nasa.html

 

Leggi i commenti

Su