Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Come rinnovare un ambiente con il mosaico a 'costo zero'

- Un ambiente con una parete in mosaico: raffinatezza ed originalità si incontrano sfruttando il riciclo di materiale-

Vi sarà capitato spesso di rompere un piatto, uno specchio, un vassoio di ceramica, e ovviamente ogni coccio è sicuramente finito nella pattumiera. Errore! Non avete mai pensato di conservare in uno scatolone ciò che resta dei vostri 'danni' ? Da oggi provate a farlo: quando avrete raccolto un bel po' di materiale, potrete iniziare a rinnovare una o più pareti della vostra casa o del vostro terrazzo, creando uno splendido mosaico Sarà inoltre possibile decorare mobili ormai vecchi e anonimi, cornici, tavolini da esterno ecc..

Ricordate che anche le eventuali rimanenze di piastrelle (sia in colori fantasia, sia in tinta unita) andranno benissimo: mosaico.jpgvi basterà romperle avvolgendole in un vecchio asciugamano (per non rischiare di ferirvi) aiutandovi con qualche lieve colpo di martello o usando un oggetto pesante. In questa maniera, nulla andrà sprecato: il riciclo intelligente è un'utilissima 'arte', da imparare e da insegnare ai propri figli!  Avrete l'occasione di rendere più bello e originale un ambiente (o più di uno)  della vostra casa senza spendere praticamente nulla (escludendo il costo dell'apposito collante o adesivo cementizio per fissare le tessere). 

Sarà la vostra fantasia a suggerirvi i soggetti da rappresentare, ma potrete anche creare dei graziosi disegni 'astratti', distribuendo bene sia i colori, sia i vari pezzetti che incollerete: per fare un esempio (sempre se non occorre realizzare una precisa figura che richiede elementi di una certa tinta o dimensione), evitate di raggruppare le tonalità di un determinato colore o le tessere più grandi  o più piccole solo da un  lato: l'effetto finale deve apparire omogeneo nel suo insieme, con un gradevole equilibrio nimages-copia-6.jpgella disposizione generale dei vari pezzi. Rinnovare l'aspetto della propria casa a volte non è né difficile né costoso: spesso basta la fantasia...accompagnata dalla buona volontà.

(foto: http://www.ilturista.info/ugc/immagini/paphos/cipro/12879/#.UpJDgkeKzJX)

 

Leggi i commenti

LEVI'S come riconoscere originali e falsi

images-copia-4.jpg

Chi non ha mai acquistato almeno una volta un paio di Levi's?

E a chi non è mai successo di trovarli a prezzi incredibilmente bassi o comunque particolarmente convenienti rispetto

alle solite cifre? Ovviamente in questi casi è piuttosto scontato porsi la solita domanda: sono realmente originali  o si tratta di Levi's falsi?

Effettivamente non è sempre facile saperli riconoscere: quello dei Levi's, infatti, è uno dei  marchi  maggiormente contraffatti al mondo!  Si tratta di una 'firma' in voga da decenni, e la sua evoluzione è riuscita a creare un numero talmente alto di varianti, da rendere realmente complicata, anche per gli esperti, la distinzione tra paio di Levis's originali ed un paio falsi.
Alcune ricerche online permettono di individuare almeno quattro criteri particolarmente evidenti che possono rappresentare un valido aiuto  non soltanto  per chi compra il capo in un tradizionale punto vendita,  ma specialmente per chi ama cercare il capo collezione o l'indumento  low price scegliendo le varie strade  dell'e-commerce: proprio in questo ultimo campo (ma non solo!) occorre fare molta attenzione, poichè nel web  molte volte non si tratta infatti di  veri Levi's ma di capi  scadenti  solitamente  fabbricati in Tailandia per poi essere rimarchiati dal  venditore finale orientale come originali .


Certo, il numero di varianti di jeans confezionati dalla Casa Levi's ed il numero di Paesi in cui essi vengono prodotti sono molti, quindi è piuttosto probabile che possano esistere delle  piccole differenze di confezionamento trai vari  modelli, ma questo non è da vedere come segno di contraffazione.  Quali sono invece  i fattori da prendere in esame per sapere se stiamo acquistando un falso paio di Levis's?  Parliamo ad esempio di uno dei modelli più noti e più levis_11032009h-copia-1.jpgvenduti: il 501.

-Il segno identificativo principale è sicuramente il numero seriale, che vi aiuterà sia in un acquisto online  sia in negozio fisico. Nei jeans autentici, noterete un'etichetta di cartone generalmente posta sulla loro parte posteriore. Nel momento dell'acquisto cercatela ed esaminate il  numero (che in foto è  evidenziato in rosso) esso deve  corrispondere  esattamente  a quello  riportato   sulla linguetta di stoffa interna dei calzoni.


-sul retro di un 501 la linguetta rossa con la scritta "Levi's" deve essere assolutamente  presente  e deve essere cucita sul lato sinistro della tasca destra, applicata  tra quest'ultima e la tela dei jeans. Nei falsi più grossolani, la linguetta è assente, oppure non è cucita parallelamente al bordo della tasca. A volte è addirittura incollata alla stoffa.

-I vari rivets come quello che vedete qui sotto (cioè  i 'chiodini' che sporgono all'esterno e delimitano le tasche) devono riportare e sigle "L.S. & Co. S.F." sia sul lato anteriore che posteriore. 

-Fate poi attenzione alle scritte: nei capi contraffatti sono spesso presenti errori: ad esempio 'LEVI''S' (con doppio apostrofo) invece di 'LEVI'S'.

Potrete inoltre  trovare altre utilissime informazioni eseguendo qualche ricerca online, oppure chiedendo qualche buona 'dritta' ad un rivenditore di jeans Levi's...ovviamente  originali.

levis2.jpg


Leggi i commenti

io e Mike Buongiorno

Articoli pubblicati

Eri a Sanremo da mesi...

ma stranamente  io non ti  avevo ancora notato passeggiando per via Matteotti... e non è accaduto soltato a me di non averti visto prima...forse perchè per diverso tempo eri rimasto coperto da un enorme cartellone pubblicitario..(.che 'astuta' trovata eh??). Chissà come avrai brontolato... (a giusta ragione!)

Mese di Agosto... mentre passeggio nei pressi dell'Ariston, eccoti davanti a me, carissimo e unico Mike Bongiorno , splendidamente raffigurato in bronzo!

Una statua a grandezza reale realizzata dallo scultore Guido Mariani,statua-mike-bongiorno collocata nei pressi di quel Teatro in cui la tua presenza come presentatore è sempre stata intensa.

Bellissima e fedele creazione ...mi sembra quasi di vederti di persona. 

Ciao grande Mike!!! Ci vuole una foto!

La macchina fotografica l'ho lasciata nella mia minuscola 'reggia' estiva matuziana ...ma  anche se è ubicata  lì vicino,  io sono un po' pigra, e approfitto del mio cellulare

tu526480_10200443974163341_1723261327_n.jpgttofare per scattare e per farmi scattare qualche foto!

Ciao indimenticabile Mike Bongiorno! So che da ora, qundo verrò qui, troverò sempre anche te. Allegria!

Leggi i commenti

Come entrare nell'FBI

Volete intraprendere una carriera nell’FBI e state cercando di capire come potervi entrare? Sicuramente non sono poche le persone che ci hanno pensato, e sicuramente si sono chieste se  sia necessario seguire appositi corsi. Ma  soprattutto molti si saranno domandati  quante possibilità esistano  per un individuo italiano di riuscire a far parte di questo organo americano.

Diventare agente in FBI non è complicato come far parte della CIA, o meglio, lo è un po' di meno, ma anche in questo caso è indispensabile possedere alcuni requisiti: 

- si deve innanzitutto essere cittadini americani.
- possedere una fedina penale intonsa
- effettuare il  tirocinio presso  reparti di una forza armata americana ( polizia o marines)

 

.3413984703_683eb24000.jpg

 

Per ciò che concerne i titoli di studio richiesti, occorre decidere in quale settore dell’FBI si intende entrare. È infatti possibile chiedere di entrare nella sezione dell’FBI per :

- Linguistica (traduttori, interpreti, ecc.)
- agenti speciali
- squadra soccorso
- pronto intervento.

E' infine possibile inviare la propria candidatura per uno stage.

Troverete comunque diverse informazioni su opportunità e carriere nel sito FBI

LEGGI ANCHE:

''Lavorare in FBI come agenti sotto copertura''

 ''Come entrare in FBI: requisiti e test ''

 

 

 

Leggi i commenti

Sirene-esistono? Video autentico e impressionante

Le Sirene...

quale bambino non le ha mai incontrate in qualche favola? Chi non ha mai desiderato udire il loro stupendo e melodioso canto, magicamente  fatato e terribilmente assassino, che solo il coraggioso Ulisse  ha saputo ascoltare senza rimanerne vittima? Favole avvincenti e purissima fantasia o...possibile realtà, talmente incredibile e impressionante da lasciare chiunque totalmente sbalordito?

Ma esiste davvero qualcosa di assolutamente impossibile?

Forse, anzi, probabile. 

Però, per quanto riguarda queste misteriose creature marine vissute  fino ad ora solo sulle pagine dei libri di fiabe e di letteratura epica, qualcosa di autentico sembra proprio sia trapelato. Si tratta di fatti che 'qualcuno' vorrebbe mantenere  segreti (e una motivazione esiste), ma così non è stato: alcune cose sono davvero emerse dalle acque! (ed è proprio il caso di dirlo!) 

Di che si tratta?

Non lo scriverò su questo post: ci vorrebbe troppo tempo e non sarei così esaustiva nella spiegazione, ma vi consiglio di guardare INTERAMENTE questo autentico video-documentario...è davvero  impressionante: amici miei...tranquilli, non sono impazzita.  In questa trasmissione televisiva vengono portate  prove strardinarie, affrontando un argomento tanto incredibile  quanto apparentemente impossibile; si lo so, è impressionante affermarlo ma...guardate tutto il video : forse le Sirene esistono!5607602674_f71e727b1f.jpg

Leggi i commenti

come essere bellissime

Care amiche,

per essere sempre belle, anzi bellissime  e affascinanti,  non occorre acquistare vagonate di prodotti;  non serve  credere con estrema facilità a promesse a dir poco irrealistiche: rischiereste di spendere una valanga di quattrini per rimanere spesso deluse, riempiendo  inutilmente cassetti, scaffali e mensole di flaconi, tubi e barattoli per poi lasciarveli all'infinito! 

Comprate solo i prodotti necessari ed essenziali, quelli che si possono considerare 'di routine', poiché generalmente corrispondono effettivamente ciò che poi userete realmente.

Non esistono segreti, ma occorre seguire quotidianamente alcune corrette abitudini; il proprio aspetto va curato, per gratificarsi e per  essere maggiormente sicure di se stesse.

Per la cura del viso:  un perfetto make up inizia da una pelle levigata e luminosa;  dovete avere un detergente ed un tonico, un siero, una crema idratante, una crema nutriente (oppure antirughe),  un prodotto per il contorno occhi, l'esfoliante ed una maschera da applicare periodicamente.

 Per il corpo: un bagnoschiuma delicato, un prodotto esfoliante ed una crema (o latte) idratante.

Per i capelli: uno shampo adatto alla vostra capigliatura, un balsamo ed una maschera da applicare ogni 10/15 giorni.

Per il make up: fondotinta, cipria e fard, matita (o eyliner)1708261749_4292cd6be4.jpg per occhi scegliendo le tonalità preferite (attenzione: inutile sbizzarrisrsi con i colori se poi non si adattano a quello dei vostri occhi! ), matita per labbra, ombretto, mascara, qualche rossetto da abbinare ai colori del vostro abbigliamento, lucidalabbra.

Per la manicure: limetta, bastoncino per le pellicine, rinforzante per unghie, smalto.

Per la pedicure: tronchesino, spugnetta per le callosità, crema emolliente.

Inutile dirvi come utilizzare tutto ciò che è sopra indicato, perché lo sapete sicuramente fare benissimo da sole, ma  quello che ogni estetista  consiglia è comunque questo:

-pulite perfettamente  viso e collo, zone  che dovrete  detergere e tonificare con cura mattina e sera.

-applicate la crema idratante e nutriente (o l'antirughe), magari usando l'idratante durante il giorno e la nutriente per la notte. Periodicamente alternatele eventualmente con un siero.

-dopo la doccia utilizzate sempre una crema o un olio idratante ed una crema nutriente.

-curate le vostre mani e le vostre unghie, e non trascurate i piedi:  eiminate eventuali callosità e stendete la  crema; lo smalto va sempre applicato, infatti completa ogni  manicure e  pedicure, offrendo ad ogni donna un aspetto più ordinato ed elegante.

-abbiate cura dei vostri capelli, scegliendo uno shampo non aggressivo e adatto alla loro tipologia; usate il balsamo (specialmente sulle punte) e applicate periodicamente una buona maschera.

Sono queste le basi per essere sempre bellissime: ricordate che il fascino di una donna non significa necessariamente assomigliare alle 'star' delle riviste patinate, ma piuttosto essere sempre curate e perfettamente truccate secondo le varie occasioni, sc10286741454_b554a7b229.jpgegliendo il 'giusto' taglio di capelli e curando il proprio abbigliamento.

Inoltre, evitate di considerare 'difetto' una eventuale imperfezione: può invece trattarsi di una vostra particolare caratteristica...quindi cercate di non subirla, ma piuttosto di sentirla parte della vostra personalità. Certo, ad esempio può anche non piacervi un naso un po' 'importante', o magari vorreste avere labbra più carnose, oppure zigomi meno evidenti..ecc ecc...: bene, vi basterà fare qualche semplice ricerca online e troverete una miriade di consigli per adottare il trucco che fa per voi.

Infine, un suggerimento: qualche sorriso in più non guasta mai... anzi, può sicuramente essere un ottimo sistema per 'illuminare' naturalmente il vostro viso!

 

 

Leggi i commenti

Su