Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Giovanna Bobbio
  • Blog di Giovanna Bobbio
  • : Come fare questo e quello? Leggimi!
  • Contatti
16 dicembre 2012 7 16 /12 /dicembre /2012 00:00

 

 

 

Ovviamente non è mai troppo facile scoprire l'ipocrita, ma con un po' d'allenamento forse si riesce farcela...o almeno, ci si può provare. Ricordate però che una  persona soggetta a  determinati comportamenti, non è per forza da  ritenere bugiarda: molte volte  è solamente spaventata o insicura.

 

Comunque, per cercare di comprendere  se un individuo dice la verità o meno,  dovrete prestare attenzione alle sue sulle azioni ed ai suoi atteggiamenti mentre sta  rispondendo ad una o più  a una domande: il bugiardo, difficilmente si muove a casaccio ed ogni suo movimento, solitamente si può razionalmente spiegare!

 

Il viso: rappresenta un punto importantissimo da tenere 'sotto controllo', in quanto è proprio lì che si manifestano istintivamente delle emozioni non facili da contenere.
Chi è impaurito, teso e innervosito è meno bravo a pilotare  le proprie emozioni e  il volto diventa un ottimo 'specchio' del pensiero.

 

 

Piccoli e incontrollati scatti dei muscoli facciali, indicheranno che tra  ciò che viene detto e ciò che realmente è, esiste una bella differenza! Anche un sorriso può risultare falsato: il sorriso vero viene controllato da un muscolo presente nello zigomo, dando un certo movimento all'intero volto, mentre quello falso fa praticamente muovere solo i lati della bocca, per intenderci.

 

Importante: se chi avete di fronte non vi guarda  in viso, seguite dove egli porta lo sguardo:  potrebbe istintivamente ( e stupidamente!) mostrarvi l'oggetto delle sue menzogne.


Le mani: se  chi avete di fronte le muove con frenesia, stringendo  in maniera marcata degli oggetti,  state probabilmente ascoltando una buona raffica di bugie.

Chi mente infatti, cerca di 'impegnare' le mani in gesti anche se4821060456_706a2985e9.jpgnza senso, per impedire ad

esse di gesticolare, quindi di avere più possibilità di 'rivelarsi' e  di  sbagliare.


  • Le gambe e i piedi: gli arti inferiori, risultando  meno mobili rispetto ai superiori , sono anche  meno controllabili e quindi possono mostrano più chiaramente che una persona sta mentendo.

     
    Se una persona accavalla le gambe mentre le state parlando, e senza rendersene conto tende a girare le ginocchia e/o i piedi verso una porta oppure una finestra, forse vuol dire che vorrebbe uscire alla svelta da quella situazione! Potrebbe inoltre girare i talloni all'insù come ad esempio quelli di un  velocista che sta per partire, oppure potrebbe sollevare da terra un piede,  proprio perché vorrebbe...'portar via i tacchi' immediatamente!  

    La voce : le sue  eventuali  modifiche,evidenziano una possibile differenza tra ciò che si pensa e ciò che si sta dicendo: cercate di capire se è marcatamente acuta, o troppo grave, se è troppo forte o troppo bassa, se è quasi come quella di un robot o  se vibra troppo! 

 

 

Repost 0
9 dicembre 2012 7 09 /12 /dicembre /2012 20:41

 

 

Lo spazio in casa nostra non basta mai e succede spesso di sognare una zona  in più, magari per creare un piccolo studio oppure un'area da usare come ripostiglio.
Avete mai pensato di costruire un soppalco?  Potrebbe rappresentare la soluzione ideale per risolvere i vostri problemi relativi alla mancanza di spazio.


Prima di fare ogni altra cosa, dovete recarvi nel vostro Comune di residenza per informarvi sul regolamento relativo alla  costruzione di un soppalco, ma sappiate che per un uso abitativo, l’altezza minima dell'area sottostante ad esso, deve essere generalmente superiore  almeno ai  2 metri e la sua estensione non deve in genere risultare superiore ad 1/3 complessivo dell'alloggio. Inoltre il soppalco deve essere completamente aperto e deve avere dotato di una balaustra più alta di1 metro.
Se userete invece il soppalco come ripostiglio sopraelevato, può anche essere meno alto e chiuso al lati.


Una volta ottenuti i necessari permessi per poter soppalcare la zona da voi scelta, presso un 'fai da te' acquistate il materiale occorrente: ad esempio il legno di pino è un ottimo, economico e molto indicato per soppalchi-

 

 

Potete decidere di eseguire  l'ancoraggio del soppalco al pavimento per mezzo di  pilastri o a  parete; quest'ultima scelta è quella maggiormente  consigliata in quanto riesce a  rendere ampiamente fruibile lo spazio sottostante. 
Dovete  poi applicate alcune travi di sostegno sui muri portanti, le quali dovranno poggiare su altre travi di ferro: esse dovranno sostenere  le assi in legno.

 

Applicate i profilati in maniera equidistante e incastrate poi le tavole di legno tramite l'apposita scanalatura (femmina con maschio); poi dovete saldare i bulloni sulla trave esterna: essi sosterranno poi la balaustra di protezione del soppalco.

 

Appena avrete posato tutte delle tavole, dovete applicare un apposito profilo in acciaio per stringerle, bloccandolo con  apposite viti  da applicare nella parte superiore.

 


Il vostro soppalco è quasi pronto.
Adesso, in corrispondenza delle coppie dei bulloni, dovete inserire delle piastre d'acciaio che vanno poi  bloccate utilizzando dei dadi. A questo punto potete eseguire l'installazione della ringhiera, saldandola nei bulloni applicati precedentemente.
Adesso dovete solo trattare il pavimento (quindi il legno) del vostro soppalco, con una vernice atossica di protezione.77117468_47d763bcbf.jpg

Repost 0
6 dicembre 2012 4 06 /12 /dicembre /2012 01:05

 

 

6553107385_96a1ee8428.jpg

Amici carissimi...

sono tempi difficili anche a Natale....anzi, soprattutto a Natale, quando vediamo le spese  triplicare e il portafoglio diventare sottile come un foglietto di carta.

I regali...il pranzo...gli ospiti.. ! Come si può fare ? Molti di voi forse andranno in confusione  penseranno di doversi salassare o di non riuscire a fare una bella festa...ma chi l'ha detto?  Forse basta semplicemente imparare a fare le cose diversamente e si potrà festeggiare ugualmente il giorno  più atteso dell'anno con una bella tavolata e relativi doni ! Come?

Così:

STOP ai REGALI di Natale costosi e via con piccoli 'regalucci': accordatevi con amici e parenti per scambiarvi luccicanti e colorati pacchettini,  contenenti graziosi 'pensierini' utili,  ma a costi piccolissimi ...e qui potrete prendere qualche spunto:


 alla fresca coppia di sposini potreste regalere due simpatiche presine con le loro iniziali disegnate da voi,  usando un pennarello atossico e indelebile;

un piccolo centrino a forma di stella, fatto all'uncinetto con le vostre magiche manine  sarà l'ideale per la zia;

due paia di spiritosi e colorati  calzini morbidi e caldi da tenere in casa saranno graditissimi dai  nonni ;

 una set da borsetta  'ago e filo' è  proprio quel che ci vuole per la cugina che  viaggia spesso;

un piccolo cestino di paglia rivestito in stoffa (sempre usamdo le vostre manine!) sarà come porta-occhialiper i vostri genitori;

una palla variopinta e una collanina di perline colorate rallegreranno i nipotini...e così via! D'altra parte si dice che... è il pensiero che conta, giusto? E' un vecchio  detto  che di questi tempi.... calza a pennello!



E ora passiamo al Pranzo

Volete evitare li soliti eccessi mangiando bene e saziandovi? Continuate  a leggere.

 Quante volte avete preparato cibo per 10, quando comunque sapevate di non essere più di 6?  Quante volte siete arrivati a metà pranzo sentendovi già saturi di ogni ben di Dio? Sicuramente spesso...e in effetti ogni volta avrete pensato che non sarebbe neppure stato il caso di spentolare tanto...giusto? 

Stop: quest'anno SI CAMBIA MUSICA , quindi se siete in 6,  preparerete per sei, e senza comprare cimentarvi cibi super costosi.  Dedicate innanzitutto un po' di tempo alla  preparazione qualche grazioso addobbo per la tavola, come dei graziosi segnaposti in cartoncino verde a forma di albero ed un bellissimo centrotavola composto di pigne dorate: se non potete raccoglierle nel parco o in pineta, le troverete già pronte o da dorare al 'fai da te' o in cartoleria,  oppure al   supermercato nei reparti dedicati ai lavori di bricolage.

Ora parliamo del pranzo, ed ecco cosa vi consiglio di preparare:

Come antipasto (che farete voi in poco tempo): due ampi vassoi di tartine fatte con pan carrè, maionese, crema di tonno, olive snocciolate a fettine  e qualche cubetto di prosciutto; saranno saporitissime e davvero appetitose. Per sei persone spenderete circa 6 euro.

Come primo potrete preparare delle squisite pennette al forno con ragù di manzo e besciamella (il ragù e la besciamella potrete prepararli tranquillamente il giorno prima lasciandoli poi in frigorifero): per 6 persone la spesa non supererà i 6/7euro

Passiamo al secondo: scaloppine di pollo al vino bianco con contorno di piselli alla panna e patate appena lessate (tassativamente con la buccia! ), tagliate a fettine, condite con sale, poco olio extravergine d'oliva, un po' di rosmarino e passate qualche minuto al grill in una teglia leggermente unta per non farle attaccare: sono speciali, genuine e di grande effetto: la spesa totale per il secondo sarà di circa 15€

Per finire, un piatto con datteri+fichi secchi e un  cestino con mele rosse  e mandarini : 6/7 euro al massimo.

Il dolce? Non sarete voi a preparalo:   al panettone e al vino penseranno ovviamente gli ospiti...comunque, un semplice, tradizionale e squisito panettone, non ha mai costi eccessivi. Potrete inoltre farcirlo con cema al cioccolato e mascarpone, al limone o zabaione...ma sarà  la fantasia a guidarvi!  Bene, buon risparmio, buon appetito e soprattutto ....Buon Natale a tutti!3135482609_1c0522a7d3.jpg

 

 

Repost 0
5 dicembre 2012 3 05 /12 /dicembre /2012 16:12

 

 

Se avete intenzione di regalarvi un tablet, sappiate che al momento, i leader indiscussi sul mercato sul  mercato sono quelli prodotti da Apple con il suo 'iPad e dalla Samsung con il suo Galaxy Tab Android.
Stanno però facendosi strada anche  colossi come Microsoft, con Surface , dotato di sistema operativo Windows 8, e Google con la creazione  un nuovo tablet in ambiente Android.
E' poi la volta di Facebook e Amazon Kindlee di  altre aziende che producono di hardware.

 

Com'è ovvio che sia, anche gli operatori del 'mobile' stanno orientandosi in questo mercato, con l'iPad e il Samsung Galaxy Tab 10.1 con un economico canone, pari a  19 euro mensili con 30 mesi di fedeltà.

 


Anche grazie a queste politiche commerciali, l'iPad e il Samsung Galaxy Tab, sono al momento nel nostro Paese i tablet più  diffusi, ma è utile stabilire tab.jpgquali sono i loro vantaggi e gli svantaggi:


Apple iPad
:

a suo favore va sottolineata l'ottima qualità del suo schermo e si tratta di un dispositivo leader nel mercato delle APP; offre ampia sicurezza e dispone di maggiori controlli software e APP;
a suo sfavore notiamo invece un ambiente piuttosto chiuso, con alcuni  limiti riguardo i formati multimediali; è più  ingombrante e non è permette le telefonate e videoconferenze.


Samsung Galaxi Tab:
a suo favore dobbiamo dire che è dotato di un peso particolarmente contenuto, di un ambiente Android aperto, possiede diversi formati multimediali, consente le telefonate e le   videoconferenze; inoltre si tratta di un sistema in vasta crescita.
A suo sfavore notiamo invece che le prestazioni dello schermo non sono ottime: sono migliori quelle dell'iPad.
Parlando invece di prezzi e prestazioni come velocità, autonomia della batteria e memoria interna, questi due prodotti possono essere considerati simili.

Repost 0
4 dicembre 2012 2 04 /12 /dicembre /2012 22:38

A chi non è capitato di vedere quegli odiosi forellini sul proprio maglione preferito o sul giacca di lana? Già: tutta opera delle tarme!

Purtroppo le minuscole farfalline marroni che spesso vi è capitato sicuramente di vedere girare per casa, sono proprio le temutissime tarme... e sono anche particolarmente leste a deporre le uova: le lasciano proprio nei nostri golfini e sciarpe di lana (ma non solo!) e lo fanno al buio all'interno di armadi e cassettoni.

Che fare?

Intanto, prima che i danni si vadano a moltiplicare velocemente, togliete tutti i vestiti  dai cassetti,  lavate le superfici con una spugna e mettendo due bicchieri d'acqua e uno di aceto in una bacinella.
 Sigillate poi in buste di plastica, uno per uno, gli indumenti danneggiati, anche quelli che iniziano ad avere anche piccolissime erosioni.  

Mettetele per 24 ore  in freezer oppure in un congelatore. Trascorso il tempo indicato, stendete tutto quanto all'aperto e lasciatelo a prendere aria anche un paio di giorni..
Scuotete infine i capi  bene e rimetteteli  a posto.

 

Un altro buon metodo, in particolar modo se siete sprovvisti di un congelatore (il freezer ovviamente può accogliere  solo indumenti piccoli... e uno per volta!), potete acquistare uno specifico spray antitarme da spruzzare sui capi, poi sigillateli in 3107323277_ca603966a7.jpgnormalissimi sacchi di plastica: lasciate agire che il prodotto per il tempo consigliato sulla confezione, poi levate i capi dal sacco e sbatteteli con forza , lasciandoli sempre  un paio di giorni all'aria aperta.

Repost 0
4 dicembre 2012 2 04 /12 /dicembre /2012 01:24

 

 

A Natale avete una miriade di ospiti e volete 'piazzarli' con un certo criterio? Bene, allora cercherete magari di mettere il cugino simpatico e brillante vicino all' amica in cerca di marito... la nonnina chiacchierona vicino alla 'zia vecchia' sempre imbronciata... il nipotino 'indemoniato' accanto alla cognata severissima..e via dicendo. Battute a  parte, esiste un modo grazioso ed elegante per segnare i posti a tavola e vi costerà pochissimo, inoltre vi darà modo di fare una salutare passeggiata in pineta per raccogliere da terra diverse piccole pigne. Ovviamente, se dalle vostre parti le pinete non esistono, potrete andare in un Centro 'Fai da te' e acquistare un sacchetto di pigne nel reparto dedicato agli addobbi natalizi!.

 

Munitevi anche di un rotolino di sottile  fil di ferro, di una bomboletta di vernice dorata atossica , di un rotolino di nastrino rosso, di una piccola confezione di brillantini dorati, di un  un pennellino  e di un cartoncino.Tranquilli, potrete prendere tutto spendendo davvero poco: ad esempio una minuscola scatolina di brillantini  (che vi basterà alla grande), la pagherete un più o meno un euro... forse nemmeno.

 

Lavate le pigne sotto acqua corrente,  lasciatele asciugare perfettamente all'aria aperta e iniziate a preparare il primo segnaposto:

prendete una pigna e spruzzatela sulle punte con un po' di vernice dorata, poi tagliate un pezzetto di fil di ferro, fatelo passare con uno o due giri attorno alla pigna, arrotolatelo leggermente in cima e con la colla a caldo incollatevi un fogliettino ritagliato dal cartoncino e a forma di stella: dovrete scrivervi il nome dell'invitato.

Applicate quindi un po' di colla trasparente sui contorni delle punte della stella e poi con il pennellino, stendetevi i brillantini. Ora tagliate un pezzetto di nastrino rosso , formate un fiocchetto e con la colla a caldo applicatelo alla pigna sul davanti. Ecco, il primo segnaposti è pronto!

Proseguite allo stesso modo con le altre pigne e...Buon Natale a voi e ai vostri ospiti!

 

 

  images.jpg

Repost 0
15 novembre 2012 4 15 /11 /novembre /2012 16:08

Le vacanze sui monti a volte possono essere davvero parecchio costose, facendovi spendere in una sola volta un budget che potrebbe essere meglio ripartito.

Non allarmatevi: con un po' di attenzione nel modo in cui destinare i vostri soldi, vi sarà possibile trascorrere diversi giorni di vacanza in montagna, in maniera tutto sommato abbastanza economica, infatti potrete andarvi più  volte, divertendovi e allo stesso tempo risparmiando! Ecco come.

 

 

5888077774_bc6140bde4.jpg


 

Soggiornare in albergo è una soluzione molto comoda, ma vi costerà anche una discreta somma, anche solo per dormire....inoltre, in questo caso, dovrete aggiungere poi le spese per mangiare.

Se intendete recarvi piuttosto spesso sulla neve, perchè allora non scegliete una casa vacanze in affitto?

Potrete  programmare le vostre vacanze in totale libertà, partendo nel giorno ed orario scelto da voi,  sfruttando tutti i vantaggi che una soluzione indipendente può offrirvi.


 

Ovviamente vi conviene  prenotare direttamente il vostro appartamento dal proprietario, evitando una  quota in più dovuta all'agenzia.

Se sceglierete poi di soggiornare appena fuori dalle località più famose, i prezzi degli affitti si ridurranno ulteriormente, in modo particolare se  non sceglierete alloggi ubicati  in pieno centro oppure a pochi metri dalle piste, garantendovi  comunque la possibilità di  poter raggiungere con comodità  tutte le piste o le località programmate. Potrete inoltre decidere di affittare la casa con amici e dividervi la spesa: se lo spazio non è sufficiente per tutti, potrete eventualmenet alternare i weekend.

 

Se intendete  recarvi in montagna per sciare ma non avete ancora l'attrezzatura adatta, acquistatela per tempo approfittando di eventuali occasioni e offerte  evitate di acquistarla  nelle varie località  turistiche montane: ovviamente la paghereste parecchio di più!

6977575615_5856a53482.jpg 

Repost 0
13 novembre 2012 2 13 /11 /novembre /2012 03:15

Se fai uso di un dispositivo Android e intrndi scoprire in che modoè possibile   rintracciare un cellulare, puoi fare una cosa:

nstallare Lookout Mobile Security sul tuo smartphone.

 

E' una suite completa per la sicurezza e puoi  trovarla anche in versione gratuita (sono disponibili 2 settimane di prova  gratis delle funzionalità premium) che mantiene  il telefono protetto dai virus, esegue il backup dei dati e offre la possibilità  di rintracciare il telefono se esso viene smarrito..

 


Dopol'installazione della “app”, dovete avviarla e completare la procedura di configurazione iniziale premendo prima su Get started , dopo su Next per due volte consecutive e poi su New user.

Poi dovete compilare il modulo che vi appare, digitando la vostra email e la password che intendete utilizzare per accedere al servizio di rintracciamento del telefono online.

Inseguito pigiate  prima su Start lookout e dopo i su No thanks, DoneLaunch premium,4695566504_78895b989a.jpg per portare a termine l’operazione.


Adesso non vi resta che provare a rintracciare il vostro telefono, eseguendo una connessione al sito Internet di Lookout Mobile Security ed effettuando l’accesso a quest’ultimo premendo il tasto Log In, situato in alto a destra.

Ora  cliccate sul pulsante Find My Phone:

accederete alla funzione di rintracciamento del telefono e, nella pagina che vedrete aprirsi, cliccate su Locate.

Cliccate poi  quindi su Next, inserendo il vostro numero di telefono nel modulo che viene offerto (scegliete  Italy dal menu a tendina), poi cliccate  su Save e in seguito, ancora su Locate per due volte di seguito; poi dovete visualizzare la posizione del vostro cellulare sulla mappa.

Se fate uso di un iPhone o un diverso modello di smartphone privo di sistema operativo Android, potete utilizzare altri servizi per rintracciare un cellulare, come ad esempio Google Latitude, il servizio GPS di Google con cui potrete identificare il vostro smartphone e quello di eventuali amici,  sulle mappe di Google Maps.

Può funzionare con ogni principale modello di smartphone ed è completamente gratis. 

Repost 0
9 novembre 2012 5 09 /11 /novembre /2012 00:24

Lisbona, capitale del Portogallo, si inizia ad amare da subito  primo sguardo,

Qualche giorno  giorni in questa città può essere sufficiente per visitarla bene e apprezzarne gli  aspetti.
Arrivati all' aeroporto potrete trovare un piccolo ufficio di accoglienza turistica  e se vorrete, vi troverà e prenoterà un albergo senza farvi pagare nulla per avervi fornito tale servizio.

Forse per la sua anima cosi scarsamente  europea, e sspecialmente perché  il Portogallo è restato fuori del turismo di massa, Lisbona appare come una città continuamente  sospesa in un limbo,  imprigionata  nei gesti meditati di ogni suo abitante e indubbiamente  legata al proprio  passato di gloria.

 


A Lisbona, si notano  immediatamente, sono gli azulejos: si tratta di dipinti su piastrelle di ceramica che formano ampi disegni e ornano muri e facciate

rallegrando e migliorando l'aspetto anche degli edifici molto vecchi e trascurati.


I palazzzi  decadenti sono parecchi e si dice che sia a causa  di una legge risalente al periodo della rivoluzione,  negli anni 70, in  seguito alla quale nacquero gli affitti a vita : non  avendo modo di  aumentare gli affitti, ormai o irrisori, i proprietari non sono in grado di  provvedere alle spese per la manutenzione degli edifici. E' necessario attendere  che l’inquilino liberi la casa , ma questo non accade mai: gli altri affitti hanno ovviamente prezzi standardizzati a livello europeo... quindi si deve aspettare che che l’inquilino in questione...passi a miglior rvita.



La naturale disposizione di Lisbona, permette di ammirare ampie panoramiche da diversi  punti di osservazione: il più caratteristico  è l’Elevador di S.Justa , una pittoresca colonna- ascensore antica situata proprio al  nel cuore della città.

I più importanti attenti ai cambiamenti architettonici che si stanno verificando in questa città, possono dirigere la loro puntare la loro attenzione all'incredibile  quartiere del Parco delle Nazioni, sviluppato con  ritmo impressionante nel corso  dell’Expo 98 e posto al capolinea Oriente della metropolitana rossa.

Qui è possibile vedere la Estação do Oriente, grande  struttura in vetro e acciaio ideata  dall’architetto Santiago Calatrava, il Teleférico, una particolare  cabinovia da cui  si può ammirare dall’alto tutto il quartiere quartiere, il Padiglione Atlantico e in particolaremodo  l’Oceanário,il piú grande acquario europeo.
La nuova Lisbona si manifesta anche nel quartiere di Santos, dove è possibile visitare  alcuni dei negozi più moderni e innovativi, mentre spingendosi verso il quartiere di Belém, nei pressi della foce del fiume, Lisbona  mostra  la sua gloria passata con monumenti  come la nota  torre che ha scongiurato il treìmendo terremoto del 1755,  il Mosteiro dos Jerónimos,  e il Padrão dos Descobrimentos.

. Una visita interssante, puó essere anche quella del Mercado da Ribeira,  dove tra le bancarelle  del pesce freschissimo, si incontrano  gli abitanti di Lisbona, con le loro espressioni spontanee e genuine.

 

 

  3075172985_0bf0831ceb.jpg


Repost 0
4 novembre 2012 7 04 /11 /novembre /2012 15:49

Il giorno della Prima Comunione è per ogni bambino sicuramente indimenticabile, un giorno  speciale da festeggiare con i propri cari. Ma prima di arrivare a questo gioioso  evento,  i preparativi sono molti e...i soldi da spendere anche!  Una buona parte di questi se ne va nel vestitino, un'altra nel pranzo e poi ci sono le bomboniere,  si cerca sempre di contenere il numero ma ...una a questo, l'altra a quello, la quantità  aumenta sempre vertiginosamente!   

 

 

 

Bene,  per la Prima Comunione dei vostri figli, che ne dite di preparare le bomboniere in casa risparmiando notevolmente?    

So già che  molti penseranno: 'ma chi ha tempo?' La risposta è: 'chi vuole averlo!'    

 

Infatti non si tratterà certo di realizzare qualcosa di complesso e difficoltoso, anzi, preparerete bomboniere  molto facili da realizzare, semplici ma allo stesso tempo davvero raffinate.     Non è forse poco piacevole spendere parecchio denaro per oggettini belli, sì,  ma costosi,  che poi andranno probabilmente  a finire nel fondo di un cassetto se non addirittura buttati?

 

Ok, allora pensiamo a qualcosa di diverso e che costi poco, come ad esempio il classico fagottino con dentro i confetti,  ma creato  e  personalizzato da voi:  

 

1)Procuratevi intanto un paio di forbici dentellate (nelle mercerie, nei  ferramenta o nei negozi con articoli per  sarti) per definire l'orlatura: sono forbici che, tagliando i bordi della stoffa, le daranno la classica rifinitura ricamata a piccole punte che non lascerà sfilare il tessuto: questo eviterà di cucire gli orli e darà un aspetto elegante al tessuto trattato.  

 

2) Calcolate la quantità di bomboniere che farete e acquistate della stoffa bianca tipo raso: non è necessario scegliere il tipo più costoso: farà  ugualmente un ottima figura anche quello più economico,  in tessuto sintetico. Per regolarvi con il metraggio, calcolate che i fazzolettini che vi serviranno per formare i sacchettini dovranno essere  dei quadrati di  20 centimetri; ma il negoziante vi aiuterà nel suggerirvi quanta stoffa vi occorre.    

 

3)In un negozio negozi di articoli per cerimonie, munitevi di  fazzolettini in  tulle necessari (ovviamente lo stesso numero dei fazzolettini) e cercate di non prenderli bianchi...bianco su bianco ricorda un po' il colore dei matrimoni.  Prendeteli invece rosa o azzurri, oppure in altri colori pastello, come giallino e verde pistacchio.  Acquistate anche  dei piccoli  rametti  da inserire nei fagottini (uno per ognuno) e altrettante scatole in cellophane: sono economiche e faranno un figurone.       

 

4) Per quanto riguarda i bigliettini, in cartoleria acquistate dei fogli tipo pergamena ed una penna ad inchiostro dorato o argentato; in seguito vedrete come procedere.   

 

5) In merceria acquistate  del nastro tipo raso o seta alto un cm. oppure un cm. e mezzo dello stesso colore dei tulle.

 

6) Mancano solo i confetti: quelli al cioccolato costano meno rispetto a quelli con mandorla (ovviamente sono anche di qualità meno pregiata).  Ci sono comunque  confetti con mandorla di diverso prezzo, masso, medio e alto: quelli a 'metà strada' vengono già considerati molto validi.  

 

Bene, avete tutto quello che vi serve.    

Cosa dovete fare adesso?    

Prendete un cartone rigido, tracciatevi la sagoma dei fazzolettini (20x20) e ritagliatela. Fissatela alla stoffa (anche ripiegandola in due per fare prima) con degli spilli e di volta in volta ritagliate i quadrati con le forbici dentellate.

 

ATTENZIONE: quando comprate queste forbici, chiedete al negoziante di controllare che siano ben affilate o il lavoro verrà eseguito male.  Con le stesse forbici, ritagliate i bigliettini sui quali, con la penna acquistata in cartoleria scriverete la data e il nome del bambino/a. Se occorre,  lasciate asciugare  l'inchiostro, poi ripiegateli a libro e scrivetevi quindi sul davanti: Prima Comunione.    

 

Mettete su ogni  fazzolettino il bigliettino e sopra il tulle colorato, ( il bigliettino inseritelo quindi tra fazzoletto e tulle) inseritevi 5 confetti e richiudete il tutto con il nastro., ma prima di annodare il nastro ben stretto, infilatevi il rametto , poi legate il tutto in maniera ben ferma e fate un fiocchetto,  avendo cura di lasciare i lembi piuttosto lunghi: sono molto raffinati! (consigliatevi in merceria col negoziate per la quantità di nastro occorrente).  

 

Sistemate ora la parte superiore del  fagottino dandogli la classica forma 'a fiore', cercando  di aprire  e tendere bene i lembi di stoffa e tulle., proprio come fossero petali che sporgono dal sacchettino. Sistemateli ognuno nella loro scatola di cellophane, che volendo potrete fermare con dei bollini dorati o argentati che potrete sempre acquistare sia dove vi fornite dei confetti e tulle,  sia in cartoleria.    

 

Sistematele4642710549_f88e8f552d.jpg poi, se lo avete,  in un grande cesto in vimini  sul quale avrete legato un fiocco bianco e uno dello stesso colore dei tulle; se non avete il cesto, potete mettere su un tavolo o su un  qualunque ripiano disponibile, una tovaglietta bianca  e disporvi sopra le bomboniere fatte da voi.     

 

Il vostro lavoro è dunque  terminato e  il tempo impiegato non sarà

stato molto (si può operare comodamente la sera, un po' alla volta). Avrete ottenuto delle  bomboniere stupende fatte in casa davvero economiche, semplici ma molto graziose e raffinate: sarete  sicuramente  orgogliosi/e di averle preparate  con le vostre mani .

 

Repost 0