Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Giovanna Bobbio
  • Blog di Giovanna Bobbio
  • : Come fare questo e quello? Leggimi!
  • Contatti
8 aprile 2014 2 08 /04 /aprile /2014 09:26

Quando si crea un doppio ambiente? Quando manca lo spazio necessario! Ecco dunque qualche idea.

 

Come certamente ognuno di noi sa benissimo,  in casa lo spazio non basta mai, infatti spesso si cercano tutte le possibili soluzioni  per ricavare qualche metro quadrato in più, magari soppalcando un locale, utilizzando un sottoscala o trasformando il balcone in un'utilissima veranda. A volte può accadere di disporre di una stanza molto grande, quando sarebbe magari necessario averne due più piccole: il rimedio si può trovare. Esiste infatti la maniera di usufruire di un ambiente  spazioso per creare un'ulteriore stanzetta anche in  modo piuttosto economico, perché non sempre serve costruire muri;  infatti  è possibile ottenere delle 'aree extra' usando  un po' di inventiva e materiali semplici.

Una veloce soluzione per dividere un ambiente grande per creare  una stanza in più (anche piccola: sarà sempre utilissima!), può essere quella di fissare un'apposita barra al soffitto per poi farvi scorrere una moderna  tenda a pannelli,  oppure, per avere una barriera divisoria maggiormente resistente,  si può optare  per una parete in  legno o in cartongesso. Se nello spazio ricavato non esiste una finestra,  si può utilizzzare il vetrocemento, materiale che permette di sfruttare in qualche maniera una parte di  luminosità dalla stanza accanto, ma in  se inq uesto caso il costo da sostenere è piuttosto 'importante'.

Come orientarsi per procedere
Innanzitutto occorre avere ben chiaro il progetto da eseguire: è quindi bene preparare uno schizzo della camera senza essere affatto degli architetti: basta fare semplicssimo disegno con le misure   due aree che si vogliono creare. Poi, per portare a termine il  progetto, ci si può rivolgere ad un qualsiasi grande centro 'fai da te' in cui  il personal2882267001_7d2bf5ef12.jpge potrà fornire ogni suggerimento necessario per acquistare il materiale adatto e per utilizzarlo al meglio. Ovviamente è possibile contattare degli operai professionisti  specializzati in tali lavorazioni  ai quali commissionare il lavoro, ovviamente spendendo cifre maggiori: questo dipende dalle proprie scelte. 

Infine, un consiglio: poter sfruttare al meglio i metri quadrati della propria casa, è sicuramente importantissimo, ma quando si scelgono determinate soluzioni, è sempre bene non aggiungere mai  troppi elementi per evitare di creare il tipico aspetto 'pesante'  o per evitare di creare fastidiosi  ingombri che possano ostacolare il passaggio: meglio servrsi soltanto di ciò che è indispensabile!

Repost 0
4 aprile 2014 5 04 /04 /aprile /2014 11:33

Le banconote in € sono uguali in ogni  Paese appartenenete dell'area Euro. Le contraffazioni purtroppo sono molte, quindi non ci resta che imparare a riconoscere le banconote vere da quelle false. 6782493413_779c03cc4e.jpg

Può sembrare banale parlarne, ma in realtà sono molte quelle le banconote false continuano a circolare sotto i nostri occhi e spesso non ce ne rendiamo neppure conto! 

 

Come riconoscere le banconote vere da quelle false

Per riconoscere immediatamente le banconote  vere, è  sempre  consigliabile seguire  quattro regole principali : toccare, guardare, muovere, controllare,  confontando eventualmente  la banconota sospetta con un'altra di uguale valore che sappiamo con certezza essere vera.

Toccare la carta

La stampa calcografica  (a rilievo) è presente in diversi punti delle banconote 'genuine' (acronimo della Banca centrale europea nelle cinque lingue ufficiali della Comunità Europea, cifre che riportano il valore nominale delle banconote e disegni  architettonici delle finestre e dei portali) ed è piuttosto facile facilmente percepirla al tatto grazie al suo tipico  effetto di rilievo. Inoltre,  i bordi delle banconote da 200 € e 500 €  (queste ultime ormai molto rare da trovare) contengono elementi tattili studiati per i non vedenti.

Porre la banconota controluce

Mettendo le banconote vere controluce è possibile vedere:

  • registro di stampa recto-verso (fronte e retro);
  • filigrana;
  • filo di sicurezza 
Tagli piccoli

Sul fronte della banconota è presente una striscia olografica. Muovendo la banconota si riesce a notare  il simbolo dell'euro (€) in colori brillanti o il valore nominale (5, 10, 20). Sul retro della banconota si vede  una striscia iridescente. Muovendo il biglietto, con la luce la riga  blu diventa brillante.

Tagli grandi

Sul fronte  della banconota vediamo una placchetta olografica. Muovendo il biglietto  si possono notare alternativamente le cifre indicanti il valore nominale (50, 100, 200, 500), il disegno  architettonico  oppure  il simbolo dell'euro (€). Sul retro, è stato impiegato  un inchiostro otticamente variabile e vediamo le cifre indicanti il valore nominale (50-100-200-500).

-Microscritture e miniscritture

Volendo essere ulteriormente sicuri,  con una  lente d'ingrandimento è possibile controllare che  le sottili iscrizioni (microcaratteri), siano  nitide e non sfocate. Sono presenti sia sul fronte  che sul retro.

-Caratteristiche verificabili tramite la  luce ultravioletta ('lampada di Wood')

Con tale tipologia di  luce si possono verificare le seguenti proprietà:

-non fluorescenza della carta;

  • -presenza di pagliuzze rosse blu e verdi  inserite casualmente nell'impasto della carta
  • particolari variazioni di colore degli inchiostri utilizzati per riprodurre alcuni  elementi grafici delle banconote.
Repost 0
30 marzo 2014 7 30 /03 /marzo /2014 23:28
Dormi diavoletta Constance...che io crollo!!!!!!...

Dormi diavoletta Constance...che io crollo!!!!!! (e si vede! )

Repost 0
Published by Giovanna Bobbio
scrivi un commento
22 marzo 2014 6 22 /03 /marzo /2014 13:44

In tempi di crisi (ma non solo!) dobbiamo cercare di non buttare via nulla, nemmeno le vecchie sedie! Spesso, con un po' di buona volontà e un briciolo di fantasia, si possono infatti trovare varie soluzioni  per rinnovare gli oggetti ed i complementi di arredo usati, anzi,  possedere dei 'pezzi' non nuovi e magari riadattati secondo i propri gusti, è per molti una tendenza scelta appositamente per arredare la propria casa con qualche complemento 'vissuto'. Inoltre, l'opportunità di risparmiare dando nuova vita a ciò che già appartenuto a noi o ad altri, può essere un fattore decisamente importante. I ricicli possono rappresentare una stupenda forma d'arte, quindi, via con l'inventiva:  mettete mano alle vostre sedie, perché anche se sono un poco vecchie e fuori moda, possono diventare bellissime e del tutto originali !

Pulite e sgrassate bene le sedie con una spugnetta leggermente abrasiva con acqua saponata e poi con un panno bagnato in acqua e alcool. Se sono di legno e presentano incrostazioni o screpolature, carteggiatele con carta vetrata ed eventualmente intervenite con stucco per legno (leggete le istruzioni d'uso sulla confezione). Se invece sono in metallo smaltato e il colore in qualche punto si è scrostato, usate della carta leggermente abrasiva e cercate di rendere liscia la superficie interessata. tutte-1.jpg

Comprate un pennello a setole morbide e della vernice atossica per legno oppure per metallo, scegliendo preferibilmente un colore da abbinare alla tinta dei mobili, oppure delle tende, del divano, dei cuscini ecc.,: questo accorgimento serve per creare un gradevole e grazioso effetto decorativo. Fatele asciugare perfettamente e se occorre, ripetete l'operazione. Appena notate che la vernice è completamente essiccata, prendete la misura della seduta e acquistate una sufficiente quantità di gommapiuma (in un 'Fai da te) da tagliare secono le dimensioni desiderate.

 

Acquistate  della stoffa in tinta con le sedie (o cercate in casa un vecchio copriletto o lenzuolo) e con la macchina da cucire preparate dei cuscini con dei grossi legacci dello stesso tessuto, che  una volta annodati con un bel fiocco, formeranno un evidente e  moderno motivo decorativo. Se volete, potete anche coprire lo schienale creando una specie di federa (anche coprendolo solo la metà), tenendola eventualmente ben fissa alla struttura sul lato in basso con asole e  bottoni,  oppure con altri lacci, proprio come si chiudono le federe dei cuscini.  Le vostre vecchie sedie saranno perfette, allegre e ordinate, inoltre avrete sicuramente risparmiato una bella cifra!

 

Repost 0
18 marzo 2014 2 18 /03 /marzo /2014 14:35
Giovanna Bobbio shared nuova Forza Italia's photo.
Repost 0
Published by Giovanna Bobbio
scrivi un commento
15 marzo 2014 6 15 /03 /marzo /2014 19:29
ATTENZIONE : qui girano schifosissimi annunci, ma...

ATTENZIONE : qui girano schifosissimi annunci, ma se li leggete sulla mia pagina sappiate che NON li ho messi io ! Se ne ricevete qualcuno, per favore avvisatemi.

Repost 0
Published by Giovanna Bobbio
scrivi un commento
14 marzo 2014 5 14 /03 /marzo /2014 10:56

 

La triste giornata delle baby-squillo: una  verità colma di squallore.

La loro giornata era scandita dagli appuntamenti con i facoltosi clienti, quelli di  Roma e quelli che in questa città arrivavano  in trasferta: le due ragazzine dei Parioli si erano ormai trasformate in baby-squillo gettonatissime, una miniera d’oro specialmente per coloro che le sfruttavano.

Bambine che recitavano la parte di donne cresciute  troppo in2467396513_1c10f0423a.jpg fretta, muovendosi in un 'gioco' assurdo e pesantissimo, capaci di usare  il proprio corpo per potersi permettere abiti firmati e  merce costosissima, consapevoli di essere 'carne preziosa' per personaggi senza scrupolo.

Ma ingenue, proprio come lo si è  a 14 o 15 anni! Il 'segreto' di Aurora e Azzurra (sono questi i nomi fittizi da loro scelti) è stato scoperto: erano poco più che bambine ma avevano come clientela uomini adulti, esponenti della nostra poltica e padri di famiglia.

Ogni commento è inutile, resta solo la triste verità, in compagnia della quallida realtà. Tocca ai magistrati  occuparsi di questi disgustosi fatti, che giorno dopo giorno continuano a riservare pessime sorprese.

Repost 0
9 marzo 2014 7 09 /03 /marzo /2014 10:22
...et voici, ma Sarah Blanche dans la nouvelle...

...et voici, ma Sarah Blanche dans la nouvelle maison: un moment magique !!! Evvivaaaaaaaaaaaaaa Sarinaaaa, ce l'abbiamo fattaaaaa !

Repost 0
Published by Giovanna Bobbio
scrivi un commento
6 marzo 2014 4 06 /03 /marzo /2014 21:48
STIPENDI D'ORO, PRIVILEGI DA FAVOLA E...SONORE...

STIPENDI D'ORO, PRIVILEGI DA FAVOLA E...SONORE DORMITE IN PARLAMENTO: SIGNORE E SIGNORI, ECCO COME SI LAVORA PER LA PATRIA

Repost 0
Published by Giovanna Bobbio
scrivi un commento
6 marzo 2014 4 06 /03 /marzo /2014 15:07
Giovanna Bobbio shared Adesso fuori dai Coglioni's...

Giovanna Bobbio shared Adesso fuori dai Coglioni's photo.

Repost 0
Published by Giovanna Bobbio
scrivi un commento