Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Giovanna Bobbio
  • Blog di Giovanna Bobbio
  • : Come fare questo e quello? Leggimi!
  • Contatti
17 maggio 2012 4 17 /05 /maggio /2012 10:45

Meglio scegliere un mutuo con tasso fisso (più alto ma più sicuro), oppure ne vogliamo  uno con tasso variabile (maggiormente conveniente ma anche molto più incerto)? Ai giovani in cerca del loro primo alloggio, probabilmente conviene  optare per un mutuo a tasso variabile con Cap.

 

Cosa sono i mutui con Cap?
Ai mutui con Cap viene fissato un tetto al tasso di interesse (chiamato Cap), che non supererà mai  il valore stabilito  durante la stipula del contratto. Se il Cap è vicino ai tassi che attualmente sono  presenti sul mercato, il mutuo offerto si può definire  conveniente, anche se lo spread di questa tipologia di mutui (quindi  la percentuale di interessi dovuti), risulta essere è un po’ più alto di quello relativo ai normali mutui con tasso variabile.



Mutui per l’abitazione: i vari consigli raccolti sul web.
1. Non fermatevi dell’offerta della banca in cui avete il vostro conto corrente, ma mettete a confronto diverse offerte, anche tramite i comodi e semplici preventivi online.


2. Nel momento in cui vi informate sulle condizioni, fatevi stampare il modulo Esis: è un prospetto personalizzato che indicale condizioni del mutuo che avete chiesto. Con gli Esis dei vari operatori è molto più semplice scegliere l'offerta migliore.


3. Tenete sempre conto  del Taeg, che è l'effettivo Tasso annuo  globale, quello che indica  il reale costo del mutuo. Inoltre  vanno considerate anche le spese: perizia, istruttoria, polizza incendio/scoppio (a volte con polizza vita da fare obbligatoriamente).


4. Che durata deve avere un mutuo? Ovviamente se il finanziamento più breve, i costi sono inferiori, quindi vengono pagati meno interessi, ma la rata dovuta sarà più alta. In ogni caso   la banca , non concede un mutuo con una rata superiore al 33% del reddito mensile del richiedente. Viene concesso solo in caso siano presenti  garanzie aggiuntive. in più, solitamente il capitale non è superiore all’80% del valore dell’immobile che deve essere acquistato.


5. Mediante il tasso fisso la rata non cambia per tutto il periodo del mutuo, ma nel caso i tassi di mercato dovessero calare,  voi non ne potete approfittare, mentre il tasso variabile va al passo con  il mercato e può essere rischioso quando i tassi vanno ad aumentare. Un ottimo  compromesso è quello del mutuo variabile con Cap: la rata può fluttuare  ma il tasso di interesse non può mai andare sopra ad  una determinata soglia.

Se quest'ultima  ha un valore uguale  ai tassi fissi di mercato,  con4317968_c58781348e.jpgviene scegliere questo tipo di mutuo.


6. Se  il vostro mutuo non vi soddisfa, potete rinegoziarlo o cambiare banca, quindi guardatevi  intorno.

 

E'  possibile trovare utili informazioni e possibilità di confrontare le varie offerte su numerosi siti online, come ad esempio:

 

mutuisupermarket.it

migliormutuo.it

mutuionline.it

money360.it


 

Condividi post

Repost 0

commenti