Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Giovanna Bobbio
  • Blog di Giovanna Bobbio
  • : Leggendo qua e là, informiamoci un po' su tutto.
  • Contatti
8 settembre 2012 6 08 /09 /settembre /2012 08:26

Un po' di Storia.

 

Varigotti,  vera perla della Riviera ligure di Ponente, offre una straordinaria mescolanza di bellezze naturali e di memorie importanti: l'incantevole la baia saracena con il suo  mare color smeraldo, una deliziosa e piccola  spiaggia a cui si accede  soltanto via mare, il meraviglioso  borgo vecchio con le sue caratteristiche e antiche case colorate,  la Chiesa di San Lorenzo, ricca di storia. 

 

La località  è tranquilla e decisamente suggestiva, con le sue case sulla sabbia, i vicoli, le tinte terrose degli intonaci e le fasce che si tuffano a strapiombo nel limpido mare blu-verde. La spiaggia di sabbia soffice e chiara, è  lunghissima e parte dal magnifico  promontorio in cima a cui troneggia la stupenda Torre Saracena, visitabile e accessibile.

 

Come sia nata questa unica ed incantevole  'perla' ligure, non si sa di preciso, forse si trattava di  un porto-rifugio trasformatosi poi nel tempo in un porto-fortezza.


 La sola certezza è che la conformazione naturale ad ansa riparata dalla maggior parte dei venti, rappresentava fin dai tempi antichi, il miglior porto naturale di tutta la Riviera di Ponente, ma i rari collegamenti con esso,  erano scarsamente  percorribili tramite i ripidi  e pochi sentieri, sempre  molto  stretti e difficili.


 

Nel 641, Rotari spazzò i Bizantini dalla Riviera ligure: fortezze e città vennero distrutte e Varigotti, importante  sede militare, fu abbandonata rimanendo deserta.

 

In seguito  allla caduta dell’Impero romano,  Varigotti ascese; infatti, alla scarsa sicurezza dei trasporti su strada, si preferivano  le comunicazioni via mare, quindi  l’insenatura di Varigotti presentava  un ottimo e sicuro  riparo.

 


 Arrivarono poi i periodi delle scorrerie saracene che giungevano da Frassineto, base permanente araba in Provenza e il porto di Varigotti, presentandosi in stato di abbandono, inizialmente spinse  probabilmente i saraceni a cercare in molte occasioni un validissimo  un rifugio:

da terra era infatti  poco accessibile e la popolazione, poverissima e inoffensiva, non era certo in grado di  porre loro  ostacoli. 

 

Il termine  “saraceni”, che nel tempo è rimasto per tradizione agli abitanti, permette di supporre che a Varigotti sia stata costruita una stabile base militare Saracena.

vari.jpg

Condividi post

Repost 0

commenti