Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Giovanna Bobbio
  • Blog di Giovanna Bobbio
  • : Come fare questo e quello? Leggimi!
  • Contatti
9 giugno 2011 4 09 /06 /giugno /2011 14:21

- Visitare il parco nazionale del Gran Sasso:  informazioni e consigli -

 

In Abruzzo, il Parco Nazionale del Gran Sasso (area tutelata), istituito nel 1991, accoglie cinque province situate in tre differenti regioni: L'Aquila, Teramo e Pescara, in Abruzzo, Rieti nel Lazio e A. Piceno, nelle Marche. Sono tre i gruppi montuosi che caratterizzano il Parco Nazionale del Gran Sasso e sono: la catena del Gran Sasso, il massiccio della Laga ed i Monti Gemelli. Gli appartiene la vetta più alta dell'Appennino: il Corno Grande, alto 2912 metri.

La fauna e la flora-

Nel territorio del Parco, si trovano più di 2000 specie di piante e fiori. Le foreste di faggio sono le più estese, ma troviamo inoltre aceri, tigli frassini ed olmi montani. Sui monti della Laga, si trovano anche boschi di abete bianco e betulla.

Vivono nel territorio: il cervo, il capriolo, il lupo degli Appennini (che ultimamente sta riproducendosi ) e il camoscio d'Abruzzo.

Qualche apparizione viene fatta anche dall'orso bruno. Tra gli uccelli: l'aquila reale, il falco pellegrino e il gufo reale.

Visitare il Parco del Gran Sasso è una'esperienza meravigliosa, da compiere seguendo una guida.

L'itinerario presentato, è un cerchio che accoglie i ruderi del monastero di Santa Maria del Monte (1222).

Da Assergi, ci si immette nella S S 17 bis e si inizia a salire, raggiungengendo la Fossa di Paganica, nei pressi del bivio che scende verso Campo Nevada, dove è situato un complesso alberghiero e sciistico.

Possiamo lasciare l'auto al ciglio della strada e incamminarci a prendere, in direzione ESE, il costone che conduce (a più di 1900 metri,) alla Cima di Faiete.

A giugno, nei prati e lungo i pascoli, si possono ammirare le fioriture dei papaveri alpini con bianchi e sottilissimi petali e della genzianella, color azzurro intenso.

Belissimo il paesaggio offerto da Campo Imperatore e dalla sua grande piana, da cui si innalza maestosa, la massa rocciosa di Corno Grande.

Dalla cima, si prosegue per il costone, scendendo verso i ruderi del monastero e verso il lago di Passaneta.

Dal lago ci si organizza per il ritorno, in direzione ONO.

Lungo la discesa, si incontra un fontanile con accanto una costruzione e risalendo, una piccola zona rocciosa; si arriva quindi ad una stupenda distesa di prati: alla loro destra si trovano la Cima di Faiete ed il costone che è stato percorso durante l'andata.

Proseguendo per la valletta, oltre il Lago di Barisciano, si arriva nei pressi della statale n.17 bis.

Lasciate le Fossette, si arriva al punto di partenza.

AssergiAutunno 2007 , HERBST, autumn

Condividi post

Repost 0

commenti