Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Giovanna Bobbio
  • Blog di Giovanna Bobbio
  • : Leggendo qua e là, informiamoci un po' su tutto.
  • Contatti
5 aprile 2013 5 05 /04 /aprile /2013 13:26

 

 

Nei centri 'Fai da te' e nei negozi di bricolage, si possono trovare vari i tipi di gazebo, con dfferenti  forme e costruiti con vari materiali (ferro, policarbonato, tela robustissima e impermeabilizzata , legno...); si tratta di strutture progettate per differenti tipologie di utilizzo: abitativo, come deposito per attrezzature da lavoro, per posteggiare il proprio mezzo ecc.
Però, consultando i prezzi, molte volte notiamo che le  cifre sono piuttosto alte, quindi sono diverse le persone che valutano l'idea di costruirlo da soli.
Se anche voi avete pensato di costruirne uno 'fai da te' senza spendere troppo, leggete questa guida: avrete degli utili suggerimenti per fare un gazebo in legno.


Incominciate a decidere alcune cose: dove avete intenzione di piazzare il gazebo, le sue dimensioni  e di che tipo deve essere il suo ancoraggio al suolo. Fatto questo, senza dover per forza essere geometri o professionisti nel  campo dell'edilizia, preparate un semplice progetto: vi basterà tracciare  un chiaro disegno che riporti al meglio le misure e tutti i  dettagli che riguardano la  struttura che intendetecostruire.


Recatevi quindi nel vostro comune di residenza per informarvi su eventuali permessi  
e quando saprete di poter procedere,  preparate il materiale  per il fissaggio del gazebo al terreno.

In un suolo piuttosto soffice, si possono semplicemente  interrare i montanti, preferbilmente con l'inserimento  di pratici  porta-paletti in ferro; poi, per creare  una base maggiormente sicura, si può ulteriormente applicare  una colata di cemento.

 

Come tipo di legno, è consigliabile scegliere il teak, il pino nordico e il castagno,  ma ovviamente sarete voi a stabilire il legname preferito. Comunque, presso il centro di 'fai da te' in cui acquisterete tuto quanto, potete chiedere agli  addetti di darvi un consiglio.
Munitevi  ovviamentedegli attrezzi necessari:
pala o vanga per poter scavare le buche nel terreno, una livella, una sega e una pialla, un martello, un metro ed un trapano .

Vi occorrerà anche anche una scala per fare  il tetto e il necessario per eseguire la colata in cemento (sempre se la volete fare).
Tenete presente che potrete anche scegliere per un kit con il legno già tagliato e tutto ciò che vi serve come elementi di ferramenta.

Bene, iniziate il lavoro delimitando il perimetro del gazebo con  picchetti e della lenza, e  negli angoli, incominciate a formare le buche. Adesso, magari chiedendo  l'aiuto di un amico, inserite i pali portanti, allineandoli tramite la livella; ancrateli poi al terreno  con il terriccio o praticando una colata di cemento, ma ricordate di pepararlo per tempo; poi aspettate come minimo  24 ore,  per dargli la possibilità di asciugarsi.

 

  • A questo punto dovete passare  alla copertura, costruendo il tetto. Fissate le assi usando bulloni viti, (scegliete elementi appositi per il tetto) sull'estremità dei pali portanti. Adesso poi dovete piazzare  le assi più piccole ai lati, per creare  i rinforzi laterali.
    Come copertura, dovete scegliere  se far uso  ad esempio di un'apposito apposito impermeabile o inserire   l'ondulina. 

  • 6
    Come fare un gazebo in legno  

    Ovviamente, se preferite  volete costruire un tetto  spiovente, dovete fissare fissare la copertura su assi messe in maniera inclinata.
    Per quanto riguarda il  pavimento e le fiancate, potete impiegare sempre le assi in legno oppure le perline, raggiungendo all'altezza cme minimo di un metro.

    .

  • 7
    Come fare un gazebo in legno  

    Se il legno usato è al naturale, occorre trattarlo con l'apposito impregnante a cera: rimarrà riparato dalle intemperie e si terranno lontane muffe e crepe.
    A questo punto il vostro gazebo è ultimato: potete finalmente arredarlo con delle comode sedie- sdraio o panche e qualche morbido cuscino.

 

Condividi post

Repost 0

commenti