Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

MONCLER come capire se è un falso

Vuoi sapere come si fa capire se un Moncler è falso? Leggi l'articolo e verifica in un attimo se il tuo capo è autentico o...taroccato!

 

Moncler dice stop alla contraffazione. Come? Con una app!

Moncler, il marchio di piumini più famoso al mondo, continua la sua battaglia contro la contraffazione iniziata nel 2009.

Beh, inutile non ammetterlo: sappiamo bene che i capi del notissimo brand capitanato da Remo Ruffini, risultano essere tra i più falsificati al mondo!

Come si può facilmente evincere, questo non produce soltanto un calo nelle vendite ma causa anche un serio danno d’immagine.

Un capo contraffatto espone la clientela ad un certo numero di rischi, sia relativi alla loro sicurezza e sia alla loro  salute, senza tralasciare la tutela dell’ambiente. Per facilitare gli acquisti dei propri clienti, Moncler desidera dare loro la possibilità di verificare l’autenticità dei suoi prodotti tramite un oggetto che ormai, è praticamente entrato in tutte le nostre case, borse e tasche: lo smartphone!

Con l'apposita app è quindi molto facile e veloce scoprire come capire se un Moncler è falso.

Dopo aver utilizzato per alcuni anni il noto Certilogo, l'azienda ha da tempo introdotto un differente sistema per riconoscere i capi falsi: si tratta di un’app.


Per riconoscere un capo autentico da un falso, la Moncler ha lanciato infatti un’app da utilizzare sullo smartphone in maniera semplice e veloce.

 

Ma vediamo di cosa si tratta.

Dal 2016, iniziando con la collezione Primavera/Estate, ogni capo Moncler è stato dotato di un innovativo sistema anti-contraffazione: si procede tramite l'utilizzo dell’RFID, che consiste nella Radio Frequency IDentification.

 

Si tratta di un chip generalmente utilizzato per i pagamenti, che Moncler ha scelto di di associare ad ogni suo podotto.

In questa maniera, è possibile effettuare la verifica dell’autenticità del prodotto senza alcuna difficoltà, in modo assolutamente efficace ed interattivo.

Come si procede? Semplice: è sufficiente leggere il QRcode o il tag NFC attraverso un’apposita app facilmente scaricabile sullo smartphone oppure collegarsi al sito code.moncler.com, la piattaforma nata nel 2013 per la difesa del consumatore: sarà così possibile verificare l’autenticità delle etichette poste sui capi acquistati e marchiati Moncler.

Dopo aver effettuato la propria registrazione al sito, per potersi  accertare delle caratteristiche del cappotto oppure del bomber marchiato Moncler, basta  inserire i codici presenti sull’etichetta: in tale maniera si ottiene un immediato riscontro sulla sua autenticità.

I capi del brand guidato da Remo Ruffini sono fra i più copiati al mondo e la cosa porta non solo a dei cali nelle vendite ma anche ad un danno d’immagine. I prodotti contraffatti espongono i clienti ad una serie di rischi sia in termini di sicurezza che di salute, per non parlare della tutela dell’ambiente. E’ proprio per semplificare la vita dei clienti che Moncler intende dargli la possibilità di verificare l’autenticità dei prodotti attraverso lo smartphone. Da oggi, per loro sarà molto più facile riconoscere i capi falsi.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Su